Archivio delle News

PAGINA SUCCESSIVA

Torna all'archivio news

26/09/2011  - Ufficio Casellario - Certificazione massiva/CERPA
E' stata attivata presso questo Ufficio la procedura in oggetto, utilizzabile da parte delle amministrazioni pubbliche e dei gestori di pubblici servizi, che consentirà di ottenere in tempi rapidi (nell'arco di due giorni circa dalla richiesta)il rilascio di:
• Certificato ex art. 39 T.U. (consultazione diretta del sistema);
• Certificato richiesto per uso elettorale ex all'articolo 29 T.U..
Ebbene, allo stato, il servizio prevede che l'ente pubblico formuli la propria richiesta indirizzandola al locale ufficio del casellario della provincia di appartenenza, dal quale riceverà la risposta, successivamente sarà consentito una consultazione diretta del sistema informativo automatizzato del casellario (SIC) da parte delle amministrazioni pubbliche e dei gestori di pubblici servizi, prevista dall'art. 39 del DPR n. 313/2002, previa stipula di una specifica convenzione.
In tale ottica futura, la consultazione diretta del sistema consentirà all'ente richiedente l'accertamento d'ufficio di stati, qualità e fatti ed il controllo sulle dichiarazioni sostitutive di cui agli artt. 43, 49 e 71 del DPR n. 445/2000, per il perseguimento delle concrete finalità d'interesse pubblico di cui l'ente è portatore.
Pertanto, sino a nuove comunicazioni, la procedura odierna da seguire sarà quella d'indirizzare le proprie richieste massive direttamente al locale ufficio del casellario di questa Procura, attenendosi alle seguenti modalità.
In primo luogo, occorre subito evidenziare che il sistema per la "Certificazione Massiva/CERPA" gestisce la produzione dei certificati concernenti un gruppo numeroso di persone e, quindi, gli enti interessati dovranno attivare tale procedura per un numero di almeno di 10 nominativi per richiesta.
Al riguardo, si consiglia ad ogni ente richiedente di raggruppare in una unica richiesta tutte le esigenze di ogni singolo ufficio interno della propria struttura organizzativa in modo che si possa raggiungere brevemente il numero minimo di 20 nominativi, evitando così che ogni singola unità operativa faccia le sole richieste attinenti al proprio ufficio, di regola di un numero di nominativi inferiore al minimo previsto dal sistema oggi in esame, determinando così la necessità da parte del Casellario di dover inserire "a mano" ogni singolo nominativo, con il conseguente allungamento dei tempi di trattazione della pratica.
I certificati che possono essere elaborati con il sistema "Certificazione Massiva/CERPA" sono i seguenti:
• Certificato ex art. 39 T.U. (consultazione diretta del sistema);
• Certificato richiesto per uso elettorale ex all'articolo 29 T.U..
Questi certificati potranno essere prodotti dal sistema con firma autografa del responsabile del servizio certificativo sostituita, ai sensi dell'articolo 3 del DLVO n. 39/1993, dall'indicazione a stampa del nominativo dello stesso ovvero con l'apposizione della firma digitale del Direttore del Casellario Centrale.

MODALITA' OPERATIVE

1) La procedura di "Certificazione Massiva/CERPA" va attivata attraverso specifica richiesta utilizzando il modello allegato (All. 1). In tale modello si deve indicare, tra l'altro, il numero e la data di protocollo.

2) Alla richiesta dovrà essere allegato un file digitale, in formato TXT o CSV, che contenga le informazioni, relative a ciascun soggetto di cui si richiede il certificato.
Tali files dovranno essere formattati secondo le indicazioni illustrate nell'allegato 2 della presente nota.
Si raccomanda l'importanza che il file digitale trasmesso sia in uno dei due formati, prima indicati, e compilato secondo le caratteristiche menzionate nell'allegato 2 atteso che il sistema accetta, per l'elaborazione, solo tali tipi di files altrimenti evidenzia degli errori che comportano la ripetizione della procedura.

IMPORTANTE: Per agevolare gli enti alla compilazione sia della richiesta che alla generazione del file da allegare si trasmette il programma "NSC-Massive" (All. 3), con la relativa guida all'utilizzo dell'applicativo (All. 4), che una volta installato sul PC consente di poter inserire correttamente i riferimenti dei nominativi d'interesse generando -alla fine- sia la richiesta, in formato PDF, sia il file in formato TXT.
Tale programma consente anche l'esportazione e l'importazione dei files in formato TXT, ciò significa che lo stesso programma può essere installato presso ogni singolo ufficio interno della propria struttura organizzativa, ogni ufficio genera un proprio file TXT che trasmette ad un ufficio che raccoglie tutte le richieste del proprio ente, tale ultima struttura importerà tutti i file ricevuti nel programma il quale genererà un unico file TXT che avrà ad oggetto, pertanto, un'unica richiesta per tutto l'ente.

3) Una volta predisposta la richiesta, la stessa deve essere sottoscritta con firma digitale tale da generare un file in formato .p7m e sia la richiesta che il file in formato TXT o CSV devono essere trasmessi, tramite PEC, all'indirizzo dirigente.procura.pisa@giustiziacert.it

IMPORTANTE: Nell'oggetto della email, che viene indirizzata alla Procura di Pisa, deve essere inserita la dicitura CASELLARIO in modo che la richiesta pervenga direttamente all'ufficio di competenza.

Allegato 2 - formato ZIP (450Kb)
All.3 Programma "NSC-Massive" - formato ZIP (7712Kb)
All. 4) NSC Manuale Utente - formato ZIP (1082Kb)
All.1 - Mod. richiesta Massiva - formato ZIP (70Kb)

La Procura della Repubblica presso il Tribunale di Pisa è sita in Via Beccaria, 18, 56127 Pisa

Gli orari di apertura al pubblico, come orientarsi nel palazzo, la dislocazione degli uffici della Procura della Repubblica e tutto il personale.

Sezione dedicata ai certificati, rilasci di permessi di colloquio e altri moduli utili al cittadino.

Il rilascio copie atti in formato digitale è un nuovo servizio avviato dalla Procura della Repubblica di Pisa che consente agli avvocati, accreditati presso l’ufficio, di ricevere via email in formato PDF la copia degli atti processuali richiesti.

In questa sezione si trovano i moduli in uso presso le cancellerie, utili al cittadino ed ai professionisti.