Archivio delle News

PAGINA SUCCESSIVA

Torna all'archivio news

05/08/2020  - Modalità di richiesta del certificato del Casellario per i candidati alle elezioni
I candidati alle elezioni regionali e amministrative devono richiedere il certificato del Casellario ex art.24 D.P.R. 14/11/2003 N. 313 (non il certificato ad uso elettorale)
Per richiedere il certificato del Casellario si vedano le indicazioni contenute nel presente sito.

Al fine di semplificare la procedura si consiglia ai candidati di cumulare le richieste di coloro che si presentano nella stessa lista e di utilizzare la seguente procedura:
Effettuare la prenotazione online: https://certificaticasellario.giustizia.it/sac/
• Inviare una email a: casellario.procura.pisa@giustiziacert.it oppure casellario.procura.pisa@giustizia.it con il numero di prenotazione (o allegando la copia della ricevuta di prenotazione)
• per il pagamento dei bolli e diritti e la consegna dei certificati:
1) può essere concordato un appuntamento per consegnare le marche da bollo e i diritti di cancelleria (€ 19,87 per ogni certificato o € 9,94 dopo l’approvazione delle liste da parte delle commissioni apposite) e per il ritiro dei certificati.

2) Il pagamento dei bolli e diritti può essere fatto tramite bonifico (allegando la copia dell’attestato di avvenuto bonifico effettuato alla Tesoreria di Stato) e i certificati (che in questo caso verranno firmati digitalmente) saranno spediti per posta elettronica all’indirizzo che verrà indicato dal richiedente.

Per il bonifico:
codice SWIFT/BIC: BITAITRRENT
IBAN: IT 61R 01000 03245 316 0 08 1205 01
Causale: pagamento bolli e diritti per il certificato del casellario per… (cognome e nome della/e persone)
Tale attestato deve essere riferito all’effettivo pagamento, non all’ordine di bonifico, pertanto occorre attendere che il pagamento si sia perfezionato.

Si veda in modulistica il modello “Autocertificazione per le elezioni“ che deve essere compilato dai candidati che hanno diritto alla riduzione delle somme dovute per il rilascio del certificato.

LEGGE 9 gennaio 2019, n. 3, art.1
14. Entro il quattordicesimo giorno antecedente la data delle competizioni elettorali di qualunque genere, escluse quelle relative a comuni con meno di 15.000 abitanti, i partiti e i movimenti politici, nonche' le liste di cui al comma 11, primo periodo, hanno l'obbligo di pubblicare nel proprio sito internet il curriculum vitae fornito dai loro candidati e il relativo certificato penale rilasciato dal casellario giudiziale non oltre novanta giorni prima della data fissata per la consultazione elettorale. Ai fini dell'ottemperanza agli obblighi di pubblicazione nel sito internet di cui al presente comma non e' richiesto il consenso espresso degli interessati. Nel caso in cui il certificato penale sia richiesto da coloro che intendono candidarsi alle elezioni di cui al presente comma, per le quali sono stati convocati i comizi elettorali, dichiarando contestualmente, sotto la propria responsabilita' ai sensi dell'articolo 47 del testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, che la richiesta di tali certificati e' finalizzata a rendere pubblici i dati ivi contenuti in occasione della propria candidatura, le imposte di bollo e ogni altra spesa, imposta e diritto dovuti ai pubblici uffici sono ridotti della meta'.
15. In apposita sezione, denominata «Elezioni trasparenti», del sito internet dell'ente cui si riferisce la consultazione elettorale, ovvero del Ministero dell'interno in caso di elezioni del Parlamento nazionale o dei membri del Parlamento europeo spettanti all'Italia, entro il settimo giorno antecedente la data della consultazione elettorale, per ciascuna lista o candidato ad essa collegato nonche' per ciascun partito o movimento politico che presentino candidati alle elezioni di cui al comma 14 sono pubblicati in maniera facilmente accessibile il curriculum vitae e il certificato penale dei candidati rilasciato dal casellario giudiziale non oltre novanta giorni prima della data fissata per l'elezione, gia' pubblicati nel sito internet del partito o movimento politico ovvero della lista o del candidato con essa collegato di cui al comma 11, primo periodo, previamente comunicati agli enti di cui al presente periodo. La pubblicazione deve consentire all'elettore di accedere alle informazioni ivi riportate attraverso la ricerca per circoscrizione, collegio, partito e per cognome e nome del singolo candidato. Con decreto del Ministro dell'interno, da emanare entro novanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, sono definite le modalita' tecniche di acquisizione dei dati su apposita piattaforma informatica.

La Procura della Repubblica presso il Tribunale di Pisa è sita in Via Beccaria, 18, 56127 Pisa

Gli orari di apertura al pubblico, come orientarsi nel palazzo, la dislocazione degli uffici della Procura della Repubblica e tutto il personale.

Sezione dedicata ai certificati, rilasci di permessi di colloquio e altri moduli utili al cittadino.

In questa sezione si trovano i moduli in uso presso le cancellerie, utili al cittadino ed ai professionisti.

Il rilascio copie atti in formato digitale è un servizio avviato dalla Procura della Repubblica di Pisa che consente agli avvocati, accreditati presso l’ufficio, di ricevere via email in formato PDF la copia degli atti processuali richiesti.