Archivio delle News

PAGINA SUCCESSIVA

Torna all'archivio news

22/05/2020  - Modalità di richiesta dei certificati del Casellario nel periodo dell'emergenza sanitaria
Modalità di richiesta dei certificati del Casellario:

1. Richiesta per posta allegando una busta affrancata per la restituzione del certificato, la richiesta sottoscritta, la copia di un documento di identità, una marca da € 19,87 per bolli e diritti di cancelleria

2. Richiesta online sul sito: https://certificaticasellario.giustizia.it/sac/ , allegando la copia del documento di identità.
Inviare una email a:
casellario.procura.pisa@giustiziacert.it oppure
casellario.procura.pisa@giustizia.it
con il numero di prenotazione (o allegando la copia della ricevuta di prenotazione) e l’indirizzo al quale si vuole ricevere il certificato (che verrà firmato digitalmente), allegando la copia dell’attestato di avvenuto bonifico effettuato alla Tesoreria di Stato di € 19,87 per il rilascio senza urgenza (dopo 3 giorni):
codice SWIFT/BIC: BITAITRRENT
IBAN: IT 61R 01000 03245 316 0 08 1205 01
Causale: pagamento bolli e diritti per il certificato… (penale, dei carichi pendenti, ecc)
Tale attestato deve essere riferito all’effettivo pagamento, non all’ordine di bonifico, pertanto occorre attendere che il pagamento si sia perfezionato.

3. Richiesta per posta elettronica a:
casellario.procura.pisa@giustizia.it
casellario.procura.pisa@giustiziacert.it
allegando:
• il modello di richiesta firmato (modello scaricabile dal sito della Procura della Repubblica di Pisa: http://www.procura.pisa.it/modulistica.aspx)
• copia di un documento di identità valido
• attestato di avvenuto bonifico effettuato alla Tesoreria di Stato di € 19,87 per il rilascio senza urgenza (dopo 3 giorni):
codice SWIFT/BIC: BITAITRRENT
IBAN: IT 61R 01000 03245 316 0 08 1205 01
Causale: pagamento bolli e diritti per il certificato… (penale, dei carichi pendenti, ecc)
Tale attestato deve essere riferito all’effettivo pagamento, non all’ordine di bonifico, pertanto occorre attendere che il pagamento si sia perfezionato.
• indicazione dell’indirizzo di posta elettronica al quale deve essere spedito il certificato (che verrà firmato digitalmente)

I certificati del Casellario (Casellario Giudiziale, Carichi Pendenti ecc.) possono essere apostillati o legalizzati. In questi casi la richiesta di certificato deve pervenire necessariamente per posta e occorre allegare alle copie dei documenti necessari, alle marche (o alla ricevuta del bonifico), anche una busta affrancata per la restituzione dell’atto.


Non è possibile rilasciare i certificati con urgenza

La Procura della Repubblica presso il Tribunale di Pisa è sita in Via Beccaria, 18, 56127 Pisa

Gli orari di apertura al pubblico, come orientarsi nel palazzo, la dislocazione degli uffici della Procura della Repubblica e tutto il personale.

Sezione dedicata ai certificati, rilasci di permessi di colloquio e altri moduli utili al cittadino.

In questa sezione si trovano i moduli in uso presso le cancellerie, utili al cittadino ed ai professionisti.